PILLOLE DI CULTURA – “Racconti di Odessa” di Isaak Babel’

0
96

La “Marsiglia russa”. Così Isaak Babel chiamava Odessa, la sua città, al centro dei racconti scritti fra il 1923 e il1932. “Racconti di Odessa” è il libro che abbiamo selezionato per concludere questo ciclo di appuntamenti fissi con opere di scrittori russi e ucraini.

Di origine ebrea, Babel trascorse infanzia e adolescenza a Odessa, dove era nato nel 1894.
“C’è stato un errore enorme, zia Pesja – scrive nei racconti -. Ma da parte di Dio non è stato forse un errore far stare gli ebrei in Russia per farli soffrire come all’inferno? Cosa ci sarebbe di male se gli ebrei vivessero in Svizzera, tra laghi di prim’ordine, aria di montagna e francesi da tutte le parti? Tutti si sbagliano, perfino Dio”.

Leggi anche la nostra recensione: Odessa nei racconti di Isaak Babel

Per rivedere gli episodi precedenti:
“Anna Karenina” di Lev Tolstoj
“Il Sosia” di Fedor Dostoevskij
“Il cappotto” di Nicolaj Gogol’

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here